La nostra storia

Storia la nostra storia

Briciole

dal duemilatredici ad oggi
la rinascita a Villalta
 
pagina in costruzione
duemilatre-duemilatredici
breve resoconto del terzo decennio di attività
 

Epifania04L’attività degli “Amici della Musica” nel decennio 2003-2013 è proseguita cercando di ampliare sempre di più sia l’offerta didattica-culturale per gli oltre cento allievi della scuola che l’opportunità di poter partecipare ad eventi musicali da parte di soci e simpatizzanti. Anche il Gruppo Strumentale Santa Margherita, storica formazione che opera all’interno della scuola fin dalla fondazione, ha continuato la propria attività sviluppando progetti ed ampliando il suo repertorio. Non sono mancati però i momenti di difficoltà. I contributi economici da parte di enti quali la Regione, la Provincia e il Comune, diminuiscono vertiginosamente di anno in anno; le spese di funzionamento, invece, aumentano costantemente e gli oneri fiscali, assicurativi e previdenziali, per gli oltre venti insegnanti, divengono sempre più elevati. Si moltiplicano anche gli adempimenti burocratici che richiedono maggior impegno in termini di tempo e sottraggono ulteriori risorse all'attività musicale.

millenovecentonovantatre-duemilatre
da Moruzzo a Martignacco per crescere ancora
 
InnaugurazioneNel 1996 si attua una significativa trasformazione delle nostre numerose attività. Gli iscritti ai corsi musicali arrivarono a 130 unità: si dovette di necessità ricercare degli spazi più ampi e funzionali, che furono individuati, grazie alla disponibilità della Parrocchia di Martignacco, nel “Palazzo Polverosi”, edificio antistante la Canonica. Con il trasferimento della nuova sede, Il Circolo Culturale “Amici della Musica” di Moruzzo assunse il nome di Centro Culturale “Amici della Musica” di Martignacco.
Nella nuova sede l’Associazione poté farsi meglio carico delle sue mansioni, occupandosi sia della parte organizzativa dei concerti sia della parte gestionale dei Corsi musicali. Così la nostra “Scuola Diocesana di Musica – sede di Moruzzo” venne integrata nelle attività degli “Amici della Musica” e il Gruppo Strumentale di S. Margherita” si rinomina in Gruppo Strumentale “Santa Margherita” continuando la sua attività unitamente all’Orchestra e al Gruppo Percussionisti. In questi anni l’attività culturale si intensificò ulteriormente, tant’è che all’interno dell’Associazione, per seguire meglio le iniziative, si formarono dei settori di attività con compiti e obiettivi specifici: Scuola di Musica, Gruppi di Musica d’assieme, Attività concertistiche e Concorso Regionale di Flauto dolce.
millenovecentottantatre-millenovecentonovantatre
gli inizi della nostra attività musicale
 

1985Era il mese di ottobre 1982 quando Adelina Montagnese progettò e avviò l’opera d’insegnamento della musica ai bambini, che è stata un ottimo stimolo culturale e una valida attività che ha dato la possibilità a tante persone di impegnare il tempo libero arricchendosi culturalmente e spiritualmente.

Nell’anno scolastico 1983/84 le lezioni si tenevano ancora in alcune stanze di una abitazione privata in S. Margherita. L’attività cominciò presto ad intensificarsi e a dare i primi risultati. Fu proprio in questo periodo che sorse il "Gruppo Strumentale" che chiamammo "di S. Margherita" appunto perché nato in quella piccola frazione del Comune di Moruzzo. Esso aveva ed ha attualmente il compito di riunire gli allievi della scuola per "far musica insieme". La formazione di questo interessante gruppo fu di stimolo per molti ragazzi e di soddisfazione per i genitori.

Con l’aggiunta continua di nuovi strumenti musicali, il Gruppo cominciò ad essere richiesto ed apprezzato in varie località della Regione.