La nostra storia

Storia la nostra storia

Briciole

Ti trovi qui:Home/Chi siamo/La nostra storia/2003-2013
duemilatre-duemilatredici
breve resoconto del terzo decennio di attività
 

Epifania04L’attività degli “Amici della Musica” nel decennio 2003-2013 è proseguita cercando di ampliare sempre di più sia l’offerta didattica-culturale per gli oltre cento allievi della scuola che l’opportunità di poter partecipare ad eventi musicali da parte di soci e simpatizzanti. Anche il Gruppo Strumentale Santa Margherita, storica formazione che opera all’interno della scuola fin dalla fondazione, ha continuato la propria attività sviluppando progetti ed ampliando il suo repertorio. Non sono mancati però i momenti di difficoltà. I contributi economici da parte di enti quali la Regione, la Provincia e il Comune, diminuiscono vertiginosamente di anno in anno; le spese di funzionamento, invece, aumentano costantemente e gli oneri fiscali, assicurativi e previdenziali, per gli oltre venti insegnanti, divengono sempre più elevati. Si moltiplicano anche gli adempimenti burocratici che richiedono maggior impegno in termini di tempo e sottraggono ulteriori risorse all'attività musicale.

 

Il coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi in attività complementari allo studio di uno strumento (teoria e solfeggio, pratica strumentale d’assieme, attività corale…) diventa più difficile: le famiglie devono confrontarsi quotidianamente con il rigoroso “rispetto” di attività scolastiche e sportive… e la musica diventa l’attività da sistemare nei ritagli di tempo!!! Anche la provenienza di molti allievi da altri comuni (Fagagna, Moruzzo, Udine, Buia, Dignano, Tavagnacco, Colloredo di Montalbano, San Vito di Fagagna…) non facilita la frequenza alle attività complementari previste. Inoltre i rientri scolastici proposti da molte scuole statali riducono notevolmente i tempi per l’attività musicale pomeridiana; le lezioni si concentrano infatti nella fascia oraria dalle 16.30 alle 19.00.

04.07.04-TarvisioLe iscrizioni ai corsi negli ultimi anni sono leggermente diminuite; ciò anche a causa delle numerose proposte presenti sul territorio e probabilmente, in questo ultimo periodo, alla crisi economica che ha colpito molte famiglie. Inoltre, la decisione di iscriversi ad un corso di strumento è spesso dettata da questioni “di moda”, più che da una forte motivazione dei ragazzini; e la scelta dello strumento da studiare si indirizza nella gran parte dei casi sugli strumenti più conosciuti quali chitarra, pianoforte e batteria.

I ragazzini sono convinti di imparare a suonare dopo poche lezioni (complice molto spesso la pubblicità televisiva che offre materiali che sembrano far apprendere lo strumento in 24 ore) e molti, alle prime difficoltà, con la presa di coscienza che alla base di tutto serve lo studio, si ritirano. Si sa bene comunque che nella musica le soddisfazioni arrivano dopo anni di costante studio ed impegno. Da evidenziare un significativo aumento delle iscrizioni ai corsi di musica da parte di adulti, chiaro segno che l’apprendimento della Musica non ha età e molto spesso corrisponde al compimento di un desiderio non realizzato in gioventù. Sono stati organizzati anche dei LABORATORI per stimolare il piacere del far musica assieme; da questa esperienza è nato il gruppo dei percussionisti STURM UND DRUMS guidato con professionalità ed entusiasmo dal m° Ermes Ghirardini.

 Nell’anno 2010 ha preso vita in forma ufficiale il Coro EXULTATE, inizialmente a voci miste, successivamente a 3 voci femminili (per mancanza di adesioni maschili) formato da genitori e simpatizzanti ma anche da allievi della scuola. Il gruppo è formato da una quindicina di elementi e ha affrontato gradualmente brani tratti dal repertorio classico dimostrando vivo interesse.

In questo decennio è proseguita la collaborazione con Enti pubblici per la proposta di attività musicali nelle Scuole; ricordiamo i Progetti musicali realizzati con l’Istituto comprensivo di Pagnacco, con l’Istituto comprensivo di Fagagna e con Collinrete (associazione di Scuole della zona collinare). In particolare va menzionato il progetto MUSICA! realizzato nella Scuola primaria di Moruzzo, grazie al sostegno economico della locale associazione Mangiaresano, con l’insegnamento di strumento (violino, flauto traverso, clarinetto, chitarra e percussioni) nelle classi IV e V. Importanti anche le lezioni-concerto strutturate per scolari appartenenti a ordini e gradi diversi come, ad esempio, UNA FAMIGLIA FATTA TUTTA DI FRATELLI, animazione musicale rivolta alla Scuola primaria con la presentazione degli strumenti musicali in modo fiabesco, SUONI E RITMI DAL MONDO, per gli alunni della Scuola primaria e secondaria di 1° grado, SCRIVIAMO UNA CANZONE e PIANO&BLUES, progetti per la Scuola secondaria di 1° e 2° grado.

29.09.07-Concerto-di-aperturaL’anno 2012 è stato significativo perché, grazie agli incontri effettuati fra diverse Scuole di Musica della Provincia di Udine al fine di confrontarsi su problematiche didattiche ma anche organizzative ed amministrative, nel mese di novembre si è costituita MUSICAINRETE, associazione che riunisce nove Scuole di Musica nel segno della collaborazione per la realizzazione di progetti, per favorire scambi, per migliorare l’attività didattica, sia fra le Scuole stesse che con gli Enti di riferimento quali la Provincia di Udine e il Conservatorio.

Ciò a dimostrazione di come i tempi stiano cambiando e l’allargamento degli orizzonti, la cooperazione e lo scambio di esperienze siano elementi indispensabili in una società moderna.

 

 

 

In questo decennio è continuata l’attività di collaborazione con associazioni ed enti quali i Pueri Cantores “In Dulci Jubilo” di Fagagna, la “Comunità degli Italiani “ di Isola (SLO)… ma sono anni in cui sono nati e si sono sviluppati rapporti di collaborazione con nuovi gruppi ed associazioni: ricordiamo in particolare la Cantoria di Gradisca di Sedegliano, il coro S.A.F. di Udine, la Società Filarmonica “G. Verdi” di Ronchi dei Legionari, l’Orchestra “Diego Valeri” di Campolongo Maggiore (VE), il Corpo bandistico “S. Cecilia” di Pradamano, l’Associazione Donatori di Sangue (sez.ni di Martignacco, Moruzzo, Molin Nuovo), il Circolo culturale “Beato Bertrando”, la Scuola Materna “S. Maria al Tempio” di Udine, ecc.

06.01.2013-EpifaniaOgni anno al 6 gennaio ci si ritrova a S. Margherita per il tradizionale CONCERTO DELL’EPIFANIA. Un appuntamento che vede sempre la partecipazione di un pubblico numeroso: tanti sono gli ex allievi della scuola che con le loro famiglie puntuali intervengono a questo importante momento istituzionale per rivivere ricordi legati agli Amici della Musica e far sentire sempre viva la loro presenza. Per chi lavora da anni per far in modo che tanti bambini e ragazzi possano vivere un’ esperienza musicale, la presenza di tanti “vecchi” amici della musica, è senz’altro una grande soddisfazione che ripaga tante fatiche.

Nel mese di novembre è stata mantenuta la tradizione di celebrare la ricorrenza di S. CECILIA, patrona della Musica, con un concerto al quale hanno partecipato nel tempo, oltre al Gruppo Strumentale, anche formazioni musicali di vario genere (gruppi da camera, fisarmonicisti…).

In questi anni il Gruppo Strumentale “S. Margherita” ha rinnovato spesso il repertorio curando in particolare una raccolta di musiche da film, ampliando le proposte di musica classica ma anche studiando brani tardo medioevali nonché di musica popolare e leggera per circostanze meno impegnative. Ha suonato sia insieme a cori di adulti che di bambini.

 

Accompagnare i canti di fine anno scolastico dei bambini della Scuola dell’Infanzia “S. Maria al Tempio” di Udine sta diventando un tradizionale appuntamento che riesce a unire strumentisti che studiano da anni a bambini che, in modo naturale e spontaneo, si avvicinano all’esperienza musicale.

26.09.10-Andar-per-villeGrazie alla collaborazione con il Circolo Culturale “Beato Bertrando” di Martignacco per diversi anni la nostra associazione ha curato i “CONCERTI IN VILLA” che hanno accompagnato musicalmente le visite presso alcune ville storiche site nel comune di Martignacco. In alcuni anni gli “Amici della Musica” sono riusciti a riproporre il cartellone concertistico “PRIMAVERA IN MUSICA” (negli anni novanta era una consuetudine) che ha visto la partecipazione di diversi musicisti i quali hanno proposto musiche cameristiche appartenenti a generi musicali diversi. In particolare si è cercato di dare spazio a giovani musicisti emergenti che si sono presentati sia in veste di autori che di esecutori.

Sono stati curati alcuni progetti interessanti che hanno visto protagonista il Gruppo Strumentale “S. Margherita”; citiamo in particolare:

 ANGELI DI SETA per ricordare, nel trentennio del terremoto in Friuli, i bambini vittime del sisma del 1976;

FREE YOUR RIVER, un progetto musicale sulla salvaguardia dell’acqua in collaborazione con alcuni Istituti superiori della pedemontana friulana che ha visto il Gruppo Strumentale “S. Margherita” impegnato in alcune esecuzioni significative e particolarmente impegnative quali la Moldava di B. Smetana;

IL CARNEVALE DEGLI ANIMALI, un’iniziativa di tipo didattico rivolto in particolare alle Scuole, ma non solo, che ha curato l’esecuzione di brani descrittivi alternati alla recitazione di alcuni testi, unitamente alla proiezione di immagini, per facilitare la comprensione del messaggio musicale; fra le musiche proposte vale la pena di ricordare l’esecuzione di una scelta di brani tratti dal famoso “Carnevale degli animali” di Cammile Saint-Saens;

LA JOIBE GRASE DAL 1511, piacevole ed interessante proposta di storia e cultura friulana, resa più coinvolgente grazie alle musiche del Gruppo Strumentale, volta a ricordare i 500 anni della rivolta contadina in Friuli con recitazioni in lingua friulana e proiezione di immagini realizzate dall’artista friulano Luigino Presessini;

VA’ VILOTE PUARTADE DAL VINT, commedia musicale del compositore friulano Rodolfo Kubik, che ha operato in Argentina, proposta in versione ridotta alternando parti cantate a parti recitate in alcuni teatri della regione (Udine, Monfalcone, Ronchi dei Legionari, Moruzzo, Carpacco) con la partecipazione del coro S.A.F. di Udine e della Società Filarmonica “G. Verdi” di Ronchi dei Legionari.

01.12.12-Organo-CiconiccoNel 2011 è stato studiato un repertorio con organo e orchestra per celebrare i 250 anni dell’organo di Villalta di Fagagna, repertorio riproposto ed ampliato nel 2012 per ricordare i 185 anni dell’organo di Ciconicco. Si tratta di due importanti strumenti della nostra zona, purtroppo davvero poco utilizzati e bisognosi di manutenzione per poter tornare all’ originale splendore. In tale genere di repertorio spicca il concerto n. 13 di G. F. Haendel, proposto anche in altre circostanze. Instancabile trascinatore di questo progetto è stato Federico Quagliaro, allievo della scuola di musica che ha particolarmente a cuore la tutela e la conservazione dell’importante patrimonio organistico del nostro territorio.

L’attività degli Amici della Musica non si esaurisce quindi nella sola organizzazione dei corsi musicali ma cerca di ampliare le proprie proposte offrendo esperienze musicali di vario genere, grazie anche al grande lavoro di promozione e coinvolgimento del Gruppo Strumentale “Santa Margherita”. Dispiace che il Comune di Martignacco non abbia appoggiato ma anzi abbia abbia ignorato il nostro lavoro: nella delibera n. 192 del 2011 la Giunta comunale, in relazione alla nostra domanda di contributo, ha ritenuto che “l'attività svolta dall'Associazione "Amici della Musica" sia più rivolta alla crescita personale dei singoli allievi che alla realizzazione di eventi o manifestazioni che coinvolgano la popolazione del Comune e ne favoriscano l'aggregazione” pertanto non sovvenziona in alcun modo la nostra attività.

 

È evidente che non si sia preso atto della documentazione allegata alla domanda di contributo e il tutto si sai risolto in delibere dal carattere “politico” delle quali noi non riusciamo tutt'oggi a comprendere il significato. In fondo avvicinare i bambini e i ragazzi allo studio della musica e dar loro la possibilità di suonare in un gruppo dovrebbe avere anche una funzione “sociale”, in tempi in cui i bambini passano ore e ore davanti alle televisione, ai videogiochi, ai social network… Per quanto riguarda poi il coinvolgimento della popolazione alle manifestazioni promosse nel corso dell’anno i primi a non essere stati mai presenti erano proprio gli amministratori (e la colpa era nostra?).

L’anno 2012 sarà ricordato anche per le difficoltà economiche e per il lavoro incessante nel cercare di garantire la prosecuzione delle attività. Purtroppo l'incertezza sul rinnovo del contratto d’affitto per la sede di Martignacco ha fatto temere che il 2013, anno in cui si è celebrato il trentennale della nostra attività, potesse segnare la chiusura della nostra associazione.

Per fortuna, nonostante la conferma del non rinnovo del contratto di locazione con la Parrocchia di Martignacco per Palazzo Polverosi, l'Associazione è riuscita a trovare una nuova sede per le proprie attività presso Villa Orgnani Deciani a Villalta di Fagagna, grazie all'impegno di molti amici e collaboratori e all'interesse dell'Amministrazione comunale di Fagagna e alla sensibilità della Fondazione "Cjase dai furlans pal mont", proprietaria dell'immobile.

Letto 1836 volte

Video

Altro in questa categoria: « 1993-2003 dal 2013 a oggi »